Posizionamento: ecco come lo stai sprecando

Posizionamento: la ricerca della migliore posizione sui risultati delle ricerche sul web (SERP). Attenzione però: il tanto sforzo speso per raggiungere un buon posizionamento può essere completamente sprecato. Vediamo perché e come evitarlo.

L’osservazione che sto per fare è forse troppo semplice: l’unico motivo per realizzare un sito web è avere persone che vi si colleghino. Il posizionamento sui motori di ricerca è, importante, è come partire in prima fila  ma purtroppo… o per fortuna, non è tutto.

Con un servizio di statistiche adeguato, scopriresti infatti che il tuo sito ha  pagine che compaiono tra i primi posti dei risultati dei motori di ricerca ma che nonostante ciò hanno una bassissima percentuale di click, tipo un 3/4%. Uno spreco. Un valore raggiungibile potrebbe essere 30/40%. Come avvicinarsi?

Posizionamento, Meta Title e Meta Descritipon

Due definizioni necessarie a capire il contenuto di questo articolo: Meta Titles e Meta Descriptions. Niente di complicato. Sono rispettivamente il titolo e la breve descrizione che appariranno nei risultati dei motori di ricerca. Come in questo esempio:

Posizionamento sui motori di ricerca
Meta Title e Meta Description sono informazioni inserite nella pagina web direttamente da chi le realizza o da chi le gestisce date in pasto ai motori di ricerca.

I titoli e le descrizioni che appaiono sui risultati delle ricerche sono responsabili della percentuale di click. Titoli e descrizioni fanno di solito parte dei così detti “meta dati”: informazioni inserite nella pagina web, invisibili all’utente, che servono a descrivere la pagina ai motori di ricerca.

Nei blog e nei siti dinamici è di solito possibile gestire in maniera abbastanza semplice tali informazioni. Anche se non le gestisci direttamente, ti sarebbe utile sapere come questi meta dati dovrebbero essere scritti così da non muoverti alla cieca quando farai realizzare o gestire il tuo sito web.

Meta Title e Meta Description – se scritte nel modo giusto – metteranno a frutto il duro lavoro di posizionamento.

Come scrivere i Meta Title e le Meta Descritipon

Meta Title e Meta Descritipon sono elementi così importanti che persino un posizionamento in seconda pagina potrebbe ricevere più click di uno in prima. Ma senti questa: scrivendo titoli e descrizioni nel modo giusto migliorerai persino il posizionamento stesso!

Il testo che segue è tratto dall’articolo: how meta copy will get you more traffic (without better SEO) – Come il meta testo ti farà ottenere più traffico (senza un SEO migliore) – di Damian Thompson.

Come scrivere Meta Title che catturano l’attenzione dei navigatori

[…] L’unico scopo dei Meta Title è richiamare l’attenzione del navigatore che sta rapidamente scorrendo la pagina dei risultati cercando quello che crede gli fornirà le risposte o le informazioni che corrispondono alla parola chiave che ha inserito. Nessuno perderà tempo a decifrare cosa possa significare il tuo bel titolo. Nessuno si fermerà e crederà che solo perché la parola chiave che ha inserito gli restituisce il tuo Meta Title questo corrisponda esattamente a quello che sta cercando.

Devi scrivere i tuoi titoli dal punto di vista della pubblicità e della scrittura di testi pubblicitari. I click verso il tuo sito e il traffico selezionato contano di più del volume di ricerca. Perciò ecco alcune cose su cui puntare nei tuoi Meta Title:

  • Rendi i titoli coerenti con ciò di cui i navigatori sono interessati. Spesso c’è bisogno di molta immaginazione riguardo quali possano essere le intenzioni di chi fa delle ricerche ma le parole chiavi* che usano vi daranno qualche risposta. Di solito hanno a che vedere coi benefici, con le caratteristiche, con la soluzione di problemi e con “cosa c’è che può riguardare me?”
  • Usa parole che attirino l’attenzione. Le persone devono decidere se leggere la descrizione dopo avere letto il tuo titolo. Attraili usando parole come: Nuovo, Ora, Come, Gratis, La vertià su, Facile, Rapido, Richiesto, Ultima possibilità, Offerta, Affrettati e così via.
  • Appellati all’emozione piuttosto che alla logica. Possiamo tutti infastidirci con intestazioni e titoli che esagerano o che sembrano una esca per click, ma la verità e: funziona. Le persone cliccano e le persone si collegano. Perché non farne uso nei tuoi titoli?
  • Usa un approccio da scalatore nei tuoi titoli. Aumenta la curiosità della gente e portali a continuare a leggere.
  • Evita i titoli incompleti e il linguaggio negativo. Spesso le persone non si accorgono della negazione e capiscono l’esatto opposto. Assicurati anche che il titolo non dipenda dalla descrizione per essere capito.

Come scrivere Meta Descritpion che generano click

[…] Se il titolo risalta e viene letto da qualcuno, la descrizione è la seconda cosa che determinerà se cliccheranno o no il tuo link. La Meta Description deve avere le seguenti caratteristiche per motivare il giusto tipo di traffico a cliccare:

  • Scrivi la tua Descrizione Unica di Vendita o il valore aggiunto che stai offrendo che risponda alla domanda “Perché dovrei collegarmi al tuo sito?” Differenziati dai tuoi competitor e parla dei tuoi servizi e prodotti come applicabile.
  • Comprendi lo stato d’animo del tuo cliente tipo e dei tuoi compratori e scrivi cose che trattino delle loro situazioni, del loro modo di pensare, delle loro mete e dei loro desideri.
  • Fornisci informazioni dirette che rendano chiaro cosa dirà loro la tua pagina (e perché ne trarranno beneficio collegandosi).
  • Evita di usare troppi sensazionalismi. Qualcuno è utile e perfino necessario, ma non oltrepassare il limite con le espressioni sensazionali, i punti esclamativi, le iperbole, le generalizzazioni ecc.
  • Fai descrizioni positive, concrete, amichevoli e dirette. Vai al punto.
  • Se usi dei testimonial, usa descrizioni che vi si adattino.
  • Usa assolutamente parole chiave (appariranno in grassetto nei risultati delle ricerche) ma non esagerare e non farle apparire forzate, innaturali o contorte.
  • Conosci i tuoi competitor e scrivi in modo diverso da loro o in modo uguale ma col tuo stile.

Se inizi a scrivere i tuoi Meta Titles e le tute Meta Descriptions con queste cose in mente, dovresti assistere in un incremento nei click verso il tuo sito e del traffico selezionato.

E adesso cosa fare?

Se possiedi un sito o un blog che ti permette di gestire Meta Titles e Meta Description, d’ora in avanti applica queste informazioni. Dovresti notarne i risultati in qualche settimana.

Se non puoi , fai verificare i meta dati da qualcuno che abbia delle conoscenze SEO (Search Engine Optimization – Ottimizzazione dei Motori di Ricerca). Comincia dalla pagine che hanno un buon posizionamento. Se non hanno molti click, i meta titles e le meta descriptions non sono scritti bene. In questo modo non rischi di investire tempo e denaro su pagine poco importanti.

Se sei un piccolo professionista, puoi procurarti un minimo di conoscenza di queste cose attraverso dei libri e attraverso il web e farlo tu stesso. Se sei un’azienda ben strutturata ti sarà più conveniente rivolgerti ad un professionista.

Se vuoi un sito web che funziona devi:

  • Avere pagine che suscitano interesse: una descrizione efficace del prodotto, belle immagini, linguaggio professionale, garanzie e dimostrazioni sull’efficacia, non spaventare con prezzi alti, rendere facile contattarti.
  • Posizionare tali pagine meglio che si può sui risultati dei motori di ricerca su parole chiave pertinenti e promuovere la pagina o il sito in altri modi.
  • Avere persone che cliccano (CTR) sui risultati dei motori di ricerca (SERP) grazie a Meta Title e Meta Description efficaci come descritte nel presente articolo.

Questo produrrà contatti.

Per ottenere testi, meta title e meta description perfettamente ottimizzati per il tuo sito o per migliorare le tue pagine web, contattami al 328 8370649 o vai alla pagina contatti.

Ricordati di condividere l'articolo se ti è piaciuto:

Sullo stesso argomento:

© Carlo Gislon – Se vuoi usare gli articoli del mio blog cita l’autore (Carlo Gislon) e inserisci un link al mio articolo originale. Fare altrimenti viola le leggi sul copyright e può essere perseguito legalmente. Articoli copiati possono essere facilmente rintracciati.

Posizionamento: ecco come lo stai sprecando

Posizionamento: la ricerca della migliore posizione sui risultati delle ricerche sul web (SERP). Attenzione però: il tanto sforzo speso per raggiungere un buon posizionamento può essere completamente sprecato. Vediamo perché e come evitarlo.

L’osservazione che sto per fare è forse troppo semplice: l’unico motivo per realizzare un sito web è avere persone che vi si colleghino. Il posizionamento sui motori di ricerca è, importante, è come partire in prima fila  ma purtroppo… o per fortuna, non è tutto.

Con un servizio di statistiche adeguato, scopriresti infatti che il tuo sito ha  pagine che compaiono tra i primi posti dei risultati dei motori di ricerca ma che nonostante ciò hanno una bassissima percentuale di click, tipo un 3/4%. Uno spreco. Un valore raggiungibile potrebbe essere 30/40%. Come avvicinarsi?

Posizionamento, Meta Title e Meta Descritipon

Due definizioni necessarie a capire il contenuto di questo articolo: Meta Titles e Meta Descriptions. Niente di complicato. Sono rispettivamente il titolo e la breve descrizione che appariranno nei risultati dei motori di ricerca. Come in questo esempio:

Posizionamento sui motori di ricerca
Meta Title e Meta Description sono informazioni inserite nella pagina web direttamente da chi le realizza o da chi le gestisce date in pasto ai motori di ricerca.

I titoli e le descrizioni che appaiono sui risultati delle ricerche sono responsabili della percentuale di click. Titoli e descrizioni fanno di solito parte dei così detti “meta dati”: informazioni inserite nella pagina web, invisibili all’utente, che servono a descrivere la pagina ai motori di ricerca.

Nei blog e nei siti dinamici è di solito possibile gestire in maniera abbastanza semplice tali informazioni. Anche se non le gestisci direttamente, ti sarebbe utile sapere come questi meta dati dovrebbero essere scritti così da non muoverti alla cieca quando farai realizzare o gestire il tuo sito web.

Meta Title e Meta Description – se scritte nel modo giusto – metteranno a frutto il duro lavoro di posizionamento.

Come scrivere i Meta Title e le Meta Descritipon

Meta Title e Meta Descritipon sono elementi così importanti che persino un posizionamento in seconda pagina potrebbe ricevere più click di uno in prima. Ma senti questa: scrivendo titoli e descrizioni nel modo giusto migliorerai persino il posizionamento stesso!

Il testo che segue è tratto dall’articolo: how meta copy will get you more traffic (without better SEO) – Come il meta testo ti farà ottenere più traffico (senza un SEO migliore) – di Damian Thompson.

Come scrivere Meta Title che catturano l’attenzione dei navigatori

[…] L’unico scopo dei Meta Title è richiamare l’attenzione del navigatore che sta rapidamente scorrendo la pagina dei risultati cercando quello che crede gli fornirà le risposte o le informazioni che corrispondono alla parola chiave che ha inserito. Nessuno perderà tempo a decifrare cosa possa significare il tuo bel titolo. Nessuno si fermerà e crederà che solo perché la parola chiave che ha inserito gli restituisce il tuo Meta Title questo corrisponda esattamente a quello che sta cercando.

Devi scrivere i tuoi titoli dal punto di vista della pubblicità e della scrittura di testi pubblicitari. I click verso il tuo sito e il traffico selezionato contano di più del volume di ricerca. Perciò ecco alcune cose su cui puntare nei tuoi Meta Title:

  • Rendi i titoli coerenti con ciò di cui i navigatori sono interessati. Spesso c’è bisogno di molta immaginazione riguardo quali possano essere le intenzioni di chi fa delle ricerche ma le parole chiavi* che usano vi daranno qualche risposta. Di solito hanno a che vedere coi benefici, con le caratteristiche, con la soluzione di problemi e con “cosa c’è che può riguardare me?”
  • Usa parole che attirino l’attenzione. Le persone devono decidere se leggere la descrizione dopo avere letto il tuo titolo. Attraili usando parole come: Nuovo, Ora, Come, Gratis, La vertià su, Facile, Rapido, Richiesto, Ultima possibilità, Offerta, Affrettati e così via.
  • Appellati all’emozione piuttosto che alla logica. Possiamo tutti infastidirci con intestazioni e titoli che esagerano o che sembrano una esca per click, ma la verità e: funziona. Le persone cliccano e le persone si collegano. Perché non farne uso nei tuoi titoli?
  • Usa un approccio da scalatore nei tuoi titoli. Aumenta la curiosità della gente e portali a continuare a leggere.
  • Evita i titoli incompleti e il linguaggio negativo. Spesso le persone non si accorgono della negazione e capiscono l’esatto opposto. Assicurati anche che il titolo non dipenda dalla descrizione per essere capito.

Come scrivere Meta Descritpion che generano click

[…] Se il titolo risalta e viene letto da qualcuno, la descrizione è la seconda cosa che determinerà se cliccheranno o no il tuo link. La Meta Description deve avere le seguenti caratteristiche per motivare il giusto tipo di traffico a cliccare:

  • Scrivi la tua Descrizione Unica di Vendita o il valore aggiunto che stai offrendo che risponda alla domanda “Perché dovrei collegarmi al tuo sito?” Differenziati dai tuoi competitor e parla dei tuoi servizi e prodotti come applicabile.
  • Comprendi lo stato d’animo del tuo cliente tipo e dei tuoi compratori e scrivi cose che trattino delle loro situazioni, del loro modo di pensare, delle loro mete e dei loro desideri.
  • Fornisci informazioni dirette che rendano chiaro cosa dirà loro la tua pagina (e perché ne trarranno beneficio collegandosi).
  • Evita di usare troppi sensazionalismi. Qualcuno è utile e perfino necessario, ma non oltrepassare il limite con le espressioni sensazionali, i punti esclamativi, le iperbole, le generalizzazioni ecc.
  • Fai descrizioni positive, concrete, amichevoli e dirette. Vai al punto.
  • Se usi dei testimonial, usa descrizioni che vi si adattino.
  • Usa assolutamente parole chiave (appariranno in grassetto nei risultati delle ricerche) ma non esagerare e non farle apparire forzate, innaturali o contorte.
  • Conosci i tuoi competitor e scrivi in modo diverso da loro o in modo uguale ma col tuo stile.

Se inizi a scrivere i tuoi Meta Titles e le tute Meta Descriptions con queste cose in mente, dovresti assistere in un incremento nei click verso il tuo sito e del traffico selezionato.

E adesso cosa fare?

Se possiedi un sito o un blog che ti permette di gestire Meta Titles e Meta Description, d’ora in avanti applica queste informazioni. Dovresti notarne i risultati in qualche settimana.

Se non puoi , fai verificare i meta dati da qualcuno che abbia delle conoscenze SEO (Search Engine Optimization – Ottimizzazione dei Motori di Ricerca). Comincia dalla pagine che hanno un buon posizionamento. Se non hanno molti click, i meta titles e le meta descriptions non sono scritti bene. In questo modo non rischi di investire tempo e denaro su pagine poco importanti.

Se sei un piccolo professionista, puoi procurarti un minimo di conoscenza di queste cose attraverso dei libri e attraverso il web e farlo tu stesso. Se sei un’azienda ben strutturata ti sarà più conveniente rivolgerti ad un professionista.

Se vuoi un sito web che funziona devi:

  • Avere pagine che suscitano interesse: una descrizione efficace del prodotto, belle immagini, linguaggio professionale, garanzie e dimostrazioni sull’efficacia, non spaventare con prezzi alti, rendere facile contattarti.
  • Posizionare tali pagine meglio che si può sui risultati dei motori di ricerca su parole chiave pertinenti e promuovere la pagina o il sito in altri modi.
  • Avere persone che cliccano (CTR) sui risultati dei motori di ricerca (SERP) grazie a Meta Title e Meta Description efficaci come descritte nel presente articolo.

Questo produrrà contatti.

Per ottenere testi, meta title e meta description perfettamente ottimizzati per il tuo sito o per migliorare le tue pagine web, contattami al 328 8370649 o vai alla pagina contatti.

Ricordati di condividere l'articolo se ti è piaciuto:

Sullo stesso argomento:

© Carlo Gislon – Se vuoi usare gli articoli del mio blog cita l’autore (Carlo Gislon) e inserisci un link al mio articolo originale. Fare altrimenti viola le leggi sul copyright e può essere perseguito legalmente. Articoli copiati possono essere facilmente rintracciati.