Quale formato ebook scegliere? PDF, Epub adattabile, Epub fisso…?

1 giorno fa  •  Di  •  0 Commenti

C'è ancora molta confusione su cosa sia un ebook. Probabilmente la questione è molto meno complicata di quanto sembri. Un po' di chiarezza in più è necessaria per capire quale formato ebook scegliere.


Da tanti anni si parla di “ebook” ma direi che questa opportunità è stata in generale appena esplorata da molti editori e aziende in generale. In questo articolo chiariremo una volta per tutte le caratteristiche e le potenzialità dei vari formati ebook e impareremo quale formato ebook scegliere.

Perché realizzare un ebook?

L’ebook è l’alternativa digitale alla pubblicazione cartacea. Potremmo usare questo formato per libri, riviste, cataloghi, manuali ottenendo vantaggi economici e di distribuzione.

Se, rispetto alla carta, tale formato presenta svantaggi come una mancanza di una esperienza tattile e una diversa e “distante” esperienza visiva e la necessità di un pizzico di dimestichezza nell’uso di pc o dispositivi portatili, di contro, presenta anche enormi vantaggi.

Il poter includere collegamenti ipertestuali, interattività, video, audio e animazioni sono peculiarità uniche del formato digitale.

Altri grandissimi vantaggi sono il poter portare con sé intere biblioteche, il poter fare ricerche complesse, il poter adattare ai propri gusti l’esperienza di lettura, il sincronizzare la lettura sui vari dispositivi, l’acquistare qualsiasi libro in pochi secondi.

Dal punto di vista strettamente commerciale, la realizzazione di un ebook apre la porta a nuovi canali di vendita attraverso il proprio sito web e attraverso store internazionali come Amazon, con enormi vantaggi nella distribuzione.

Insomma, ci sono un bel po’ di buoni motivi per convertire le nostre pubblicazioni cartacee in ebook ma quale formato ebook scegliere? Pdf, epub layout addattabile, epub layout fisso?

Dal formato pdf al formato epub

C’era una volta il pdf… In realtà c’è anche adesso, eccome se c’è. È il formato di pubblicazione elettronica più diffuso e usato. Si può leggere con qualsiasi dispositivo, tablet, pc, smartphone, mac e pc. Doppio click e via, il file si apre ovunque senza problemi: questa è la sua forza.

Ma anche questo comunissimo formato nasconde i suoi segreti: pochi sanno che può includere video, audio, elementi interattivi, collegamenti ipertestuali e che può offrire anche una esperienza di navigazione migliore di quella cui siamo abituati.

Sembra poter fare tutto, perché allora porci il problema di realizzare un formato come l’epub? È presto detto e mi azzardo coraggiosamente in un elenco preciso dei netti vantaggi dell’epub rispetto al pdf:

  1. L’epub a layout adattabile nasce come formato ottimizzato per la lettura di libri con prevalenza di testo (se vi interessa questo è il sito del consorzio che ne detta gli standard). Da questo punto di vista batte il pdf 3 a 0.
  2. L’epub è il formato ebook accettato dai grandi store internazionali perché permette l’aggiunta di sistemi di protezione e metadati in grado di personalizzare l’esperienza di lettura e l’interazione tra l’utente e lo store.
  3. L’epub, sia fisso che adattabile, è il formato che consente la migliore esperienza di lettura su tablet ed ebook reader: si può personalizzare dimensione e tipo di carattere, ha una superiore gestione di note e rimandi, il testo si adatta allo schermo senza bisogno di zoom, la navigazione e lo scorrimento delle pagine è più rapida e naturale.
  4. Completo supporto alle animazioni (vi ricordate ad esempio le animazioni in flash, abbondanti nei siti web di qualche anno fa?)
epub layout adattabile
Per un romanzo serve il formato epub o il corrispondente mobi per Amazon
epub layout fisso
Per un catalogo, una rivista, un libro a fumetti serve il formato epub layout fisso. 
impaginazione libro epub layout adattabile
Una impaginazione adatta a un formato epub layout adattabile. Unica colonna con immagini preferibilmente a tutta larghezza, note a pié pagina, molto testo (progetto grafico studio grafico Carlo Gislon)
impaginazione catalogo epub layout fisso
Un catalogo con una gabbia un po’ complessa e diversi riquadri di testo. Poiché trattasi di un prodotto che di norma non va venduto, il formato pdf è il più adatto (progetto grafico studio grafico Carlo Gislon)

La quarta dimensione dell’epub: il tempo

La possibilità di inserire animazioni in un epub a layout fisso apre lo scenario all’uso di una nuova dimensione “quella temporale”. Tale aspetto merita un cenno particolare e qualche esempio.

Un libro di storia potrebbe mostrare il susseguirsi dell’espansione dell’Impero Romano o lo svolgersi di una battaglia. Un libro di architettura potrebbe mostrare la sequenza di costruzione di un edificio. Un manuale tecnico le fasi di montaggio di un prodotto. Un libro di astronomia potrebbe mostrare una sequenza di orbite dei pianeti.

Gli esempi sono infiniti e c’è da prenderci gusto: alla pressione di un tasto o automaticamente un’illustrazione o uno schema può cambiare o mostrare una sequenza di eventi anziché una semplice immagine statica.

La pagina non ha più solo un formato in altezza e larghezza e immagini statiche o magari in 3D ma un’ulteriore dimensione aggiunta: il tempo.

Quale formato ebook scegliere in definitiva? Tiriamo le somme

Buttiamo a mare il pdf quindi? No, come vedremo tra poco, per molti versi è ancora il formato più adatto prima di tutto perché possiamo dare per certi che chiunque lo riceve lo saprà aprire, che disponga di un pc, di un tablet o perfino di uno smartphone.

Ha anche un altro sensibile vantaggio: le dimensioni del file molto più ridotte rispetto a un epub layout fisso, vantaggio che scema man mano che gli anni passano per le connessioni e i computer sempre più potenti ma fattore da tenere comunque sempre in conto poiché, se è vero che gli strumenti sono sempre più potenti e raffinati, è anche vero che la platea si allarga a persone sempre meno avvezze.

In un tablet, un epub a layout fisso gira nel migliore dei modi, è il suo habitat. Idem su mac poiché di serie è installata l’applicazione “Libri”. Qualche problema potrebbe proporsi su pc, poiché serve scaricare una applicazione apposita. Niente di complesso ma non tutti sono abbastanza smaliziati e pronti.

Se vogliamo creare un ebook che non dia problemi a nessuno, neanche al nonno che usa saltuariamente il pc, se non sono presenti animazioni, se non va venduto, meglio sicuramente optare per un pdf.

Se il nostro utente è un po’ più esperto e il nostro lavoro deve includere animazioni o deve essere venduto su store internazionali, dovremo usare forzatamente il formato epub (niente vieta comunque di vendere un pdf sul proprio sito come un qualsiasi altro prodotto. Come nulla vieta rendere disponibili entrambi i formati).

Vogliamo essere ancora più espliciti? Un ebook per un romanzo o un saggio deve essere un epub a layout adattabile poiché la lettura del testo ha la precedenza. Un ebook prevalentemente fotografico o con illustrazione e schemi deve essere a layout fisso o pdf.

Per concludere, vi lascio con questa semplicissima tabella, che a colpo d’occhio vi dice quale formato ebook scegliere. Dovremmo avere fatto un po’ di chiarezza a questo punto, almeno finché qualche altra trovata tecnica non venga a complicarci ancora la vita.

Romanzi, saggi epub layout scorrevole
Fumetti, libri fotografici, riviste – senza animazioni epub layout fisso o pdf
Libri a fumetti e fotografici, riviste – vendita store intern. epub layout fisso
Libri a fumetti e fotografici, riviste, con animazioni epub layout fisso
Massima fruibilità assoluta, senza animazioni, vendita solo sul proprio store pdf

Scrivi un commento